<< home page


Antico Casale Paradiso

casale

Via Vocabolo Erchi, 22

06010 Monte Santa Maria Tiberina - PG

           
Tel
075-8570048 - Fax 075-8571039

                                

www.anticocasaleparadiso.it


Richiedi la disponibilità

e la tua offerta personalizzata

direttamente alla struttura

>> cosa dicono i clienti <<


  

Tu, cara dimora, ti trovi alla sommità di una collinetta, in un contesto di grande valore paesaggistico e naturalistico, abbracciata da monti di querce e castagni. La Toscana, la parte di Arezzo, è proprio dietro quei monti e il nostro comune, Monte S. Maria Tiberina, domina leggiadro la vallata.Un torrente (l’Erchi) scorre a poca distanza da te, e il luogo è abitato da una moltitudine di creature selvatiche: caprioli, cinghiali, lepri, fagiani, scoiattoli e istrici, mentre gufi, civette e animali notturni rendono vivaci le tue notti.Il tuo cielo è spesso animato dal volo dei falchi e le sere di giugno risplendono di lucciole, minuscoli diamanti fluttuanti, a punteggiare la campagna circostante.Ti amiamo, antico casale, dal primo istante in cui ti abbiamo visto.Ti amiamo come le famiglie di contadini vissute qui prima di noi, e che ancora oggi tornano a vederti, chiedendoci il permesso di visitarti nuovamente, esprimendo meraviglia e amore ad ogni angolo, e dando voce ai ricordi di una vita fa...Eri ridotto male quando ti abbiamo fatto visita la prima volta, ma la tua bellezza e maestosità stavano lì, immutate. Ti abbiamo restaurato con l’attenzione e il rispetto che meriti, riutilizzando tutto il legno, le travi, le pietre e i mattoni che ti appartenevano, acquistando solo le parti mancanti, distrutte dal tempo o depredate da ignoti senza scrupoli, nei decenni durante i quali sei stato abbandonato.Abbiamo conservato tutto il possibile, mantenendo intatte le tue mura storte e la soglia incurvata di quella finestra al primo piano, nonostante le perplessità del nostro amico Antonello (a lui, a Maurizio, Stefano e agli altri operai, i meriti di questa bellissima opera), che deve averci preso per matti. “Ma volete proprio conservare tutto?” continuava a domandarci, interdetto.Ci hai regalato la sorpresa di un’antica anfora parzialmente murata, scoperta dopo il crollo di un muro, durante i lavori di ristrutturazione. In epoca medievale era probabilmente usata per lavare i panni.Non siamo riusciti a ritrovare tutte le parti mancanti della sezione esterna, ma abbiamo conservato ciò che era lì ; un giorno, chissà, potremmo cercare di ricostruirla.Le tue vecchie stalle si sono tramutate in un piccolo ristorante e gli alloggi ora ospitano 7 accoglienti camere da letto con i bagni e un delizioso appartamentino.

 

  You, dear Home, are situated at the top of a little hill, in the midst of great panoramic and natural riches, embraced by mountains forested in oak and chestnut trees.Tuscany, that part of Arezzo is immediately behind those mountains and our town, Monte S. Maria Tiberina, gracefully dominates the valley. The river (Erchi) flows past a short distance away, and the place is inhabited by a multitude of wild fauna: deer, wild boar, hares, pheasants, squirrels and porcupines while your nights host owls and other nocturnal animals.Hawks, falcons and other birds of prey frequent your skies while your evenings in June are resplendent with fireflies, tiny twinkling diamonds flickering in the surrounding countryside.We love you, our ancient mansion, from the first moment we saw you.We love you as did the families of the country people who lived here before we came and who still come back today to see you, asking our permission to visit you again, expressing their wonder and love at every corner and voicing the memories of a by gone life.The first time we visited you, you were in poor shape yet your beauty and majesty stood there, unchanged.We have restored you with the attention and respect which you deserve, re-using all the timber the beams, the stones and the bricks which appertained to you, acquiring only the missing pieces, destroyed by Time or despoiled by unscrupulous adventurers, in the decades during which you were left abandoned.We have retained and conserved everything possible, keeping intact your uneven walls and the curved window-sill of the first floor window, notwithstanding the perplexity of our friend, Antonello (to whom with Maurizio, Stefano and other workers, go the praise and credit for this most beautiful work) who must have believed us mad. He continued to ask “But do you really wish to keep everything?”You have surprised us with the gift of an antique amphora partially embedded in a wall and discovered only after the collapse of the wall during reconstruction work. It was probably used in medieval times to wash clothes.We have not succeeded in finding all the missing parts of the outside section, but we have kept that which was there: one day, who knows, we will try to reconstruct it.Your old barns have been transformed into a small restaurant and the lodgings now contain seven comfortable bedrooms with en-suite bathrooms.


© ItaliaDream - Tutti i diritti sono riservati

I nostri siti:

www.italiadream.it - www.italiadream.com